Coordinamento Regionale per i Trapianti

banner macrosezioni

Chi siamo

                                                                          

                                                                                       
 

L’entrata in vigore del dispositivo di legge n.91 del 1° aprile del 1999 segna il momento di avvio del Sistema Nazionale per i Trapianti e pone le basi per la creazione Sistema Regionale Trapianti del Veneto.

La legge n. 91/99 stabiliva infatti l’esistenza di un livello nazionale, regionale /interregionale e locale per il coordinamento delle attività connesse al procurement e alla donazione di organi, tessuti e cellule.

Il 15/12/2000 la Regione del Veneto, recependo la normativa nazionale mediante la DGRV 3948 costituiva il Centro Regionale per i Trapianti, successivamente denominato Coordinamento Regionale per i Trapianti (DGRV 448/09).

La DGRV 3948 e le successive integrazioni stabilivano, tra l’altro, che al CRT fosse affidato anche il compito di:

1.     attivare e coordinare  il Sistema Informativo Regionale Trapianti, destinato a collegare il Centro Regionale con le Terapie Intensive ed i Centri di Trapianto regionali ed extraregionali;

2.      promuovere e coordinare il monitoraggio dei potenziali donatori nelle rianimazioni delle strutture sanitarie della Regione Veneto; assicurare il funzionamento del "Registro Regionale Cerebrolesi";

3.      curare la raccolta dei dati statistici relativi alle attività di prelievo e di trapianto di organi e tessuti, nonché dei risultati di tali attività;

4.      incentivare le attività di prelievo di organi e tessuti nelle strutture sanitarie della Regione Veneto;

5.      mantenere il collegamento tecnico e scientifico con il Centro Regionale di Riferimento (CRR) del Nord Italian Transplant (NITp), con il Centro  Nazionale per i Trapianti (CNT) e con gli altri  Coordinamenti Regionali per i Trapianti, sulla base degli accordi di collaborazione sottoscritti dagli Organi istituzionali della Regione;

6.      promuovere ed elaborare linee-guida  nell’ambito delle attività di donazione, prelievo, allocazione e trapianto di organi e tessuti

7.      promuovere e coordinare attività di informazione, educazione sanitaria e crescita culturale in materia di donazione d'organi nella popolazione;

8.      promuovere iniziative di formazione permanente ed aggiornamento del personale coinvolto;

9.      valutare periodicamente gli obiettivi raggiunti e la risposta ai bisogni della rete coinvolgendo i Coordinatori  per i Trapianti ed i Direttori Generali delle Aziende ULSS e Ospedaliere;

10.  individuare le strutture tecniche dedicate alla valutazione di idoneità delle sale operatorie  in cui effettuare i trapianti di organi, nonché autorizzare i centri di trapianto di organi e tessuti, secondo gli standard richiesti di quantità e qualità e nel rispetto degli accordi raggiunti in seno alla Conferenza Permanente fra lo Stato, le Regioni e le Province autonome e le Linee Guida emanate dal CNT;

11.  tutelare la qualità delle attività di donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule effettuati nelle strutture sanitarie del Veneto;

12.  di progettare, attuare e "governare" gli interventi promossi dalla Regione Veneto nei rapporti di interscambio tecnologico e culturale in ambito trapiantologico con altre istituzioni dell'Unione Europea;

13.  garantire, attraverso la "Commissione di parte terza", la corretta valutazione dei donatori nei trapianti da vivente;

14.  elaborare, in cooperazione con il Coordinamento Regionale per le Urgenza ed Emergenza (CREU), protocolli operativi per il trasporto dei tessuti, organi, pazienti ed équipes chirurgiche;

15.  coordinare le attività dei Centri Trapianto secondo le normative nazionali ed internazionali;

16.  sviluppare programmi di formazione;

17.  coordinare le iniziative delle Associazioni del Volontariato operanti nel campo della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule; governare il Tavolo Tecnico di Lavoro dei Coordinatori di Area Provinciale (CAP) e il Tavolo Tecnico permanente di Centri di Trapianto.

 

Presso il CRT è attiva una Struttura Operativa a composizione medica ed infermieristica con operatività h 24 con compiti di coordinamento e supporto alle attività di donazione e trapianto, verifica della espressioni di volontà alla donazione, coordinamento e supporto alle attività di trasporto di organi ed equipes chirurgiche, attivazione e coordinamento dei servizi di II livello regionali, diffusione e recepimento delle linee guida nazionali, controllo e verifica delle attività di ciascun Coordinamento Ospedaliero Trapianti (COT).

   

 

 

 

Coordinamento Regionale per i Trapianti del Veneto
Via Giustiniani, 2 - 35128 Padova
Tel. +39 049 8218124-5 Fax +39 049 8218126
E-mail: crt@regione.veneto.it
PEC: coordinamento.trapianti.regione@pecveneto.it

@bc Network © Copyright 2014 - CRT Veneto - Tutti i diritti riservati - Privacy policy